Prevenzione e diagnosi con l’OCT

Che cos’è l’OCT?

L’OCT (Tomografia Ottica Computerizzata) è una delle più recenti tecniche di diagnosi per le patologie retiniche e corneali. L’esame, che non è invasivo e non provoca alcun dolore al paziente, è digitalizzato e può essere ripetuto più volte senza danno: si aggiudica un ruolo insostituibile per la prevenzione e la diagnosi precoce di alcune patologie come il glaucoma e le maculopatie.

L’OCT è una tecnica per immagini che grazie a un fascio laser privo di radiazioni nocive ricostruisce l’anatomia della cornea (membrana che riveste l’estremità anteriore dell’occhio), della retina, della macula e del nervo ottico. Consente di analizzare lo spessore della cornea, e di valutare la conformazione e la conformità dell’angolo irido-corneale, lo spessore e le caratteristiche morfologiche della papilla ottica e della macula.
Viene utilizzato quindi per la diagnostica delle patologie corneali e retiniche come la degenerazione maculare senile e la retinopatia diabetica o nei casi di edema maculare di varia origine, la presenza di sinechie e cisti.

L’OCT è un esame non invasivo, non richiede contatto, è indolore e si effettua in circa 15 minuti. 

Il paziente verrà invitato a fissare un punto luminoso: la scansione inizia nel momento in cui viene messa a fuoco la struttura da analizzare.

L’esama consiste in una serie di fotografie scattate sfruttando il riflesso di raggi laser infrarossi(privi di radiazioni nocive), che vengono inviati sulla retina per analizzare le strutture oculari, mediante sezioni ad alta risoluzione: ciò consente un’analisi dettagliata degli strati della cornea, della macula (regione centrale della retina) e del nervo ottico. 

L’esame viene effettuato senza la dilatazione della pupilla. Può essere ripetuto senza danno.

A chi è adatto?

A chi soffre di patologie della retina che alterano qualità e quantità della vista (diabete, miopia degenerativa, malattie dell’interfaccia vitreo retinica, degenerazione maculare dovuta all’età).

È particolarmente utile nei casi di edema divaria origine, e nei pazienti affetti da glaucoma essendo in grado di misurare lo spessore delle fibre nervose che circondano il nervo ottico. Essendo un esame digitalizzato consente di mettere a confronto gli esami eseguiti nel tempo che consentono di valutare l’andamento della patologia

Presso il Centro Medico Polispecialistico Solivo è possibile sottoporsi a questa efficace diagnostica.

Medici correlati

oculistica